tel. 010-542057 fax. 010-5302577 massimonicolo@occhioallaretina.it

VERO O FALSO SULLA CSC:

1 – La CSC e’ una malattia curabile
VERO
2 – La terapia laser e’ pericolosa e si corre il rischio di peggiorare la vista
FALSO
3 – La CSC si cura con il cortisone
FALSO
4- La CSC si risolve sempre spontaneamente
FALSO
5- La terapia fotodinamica ha un elevato profilo di sicurezza ed efficacia
VERO
6- La CSC e’ piu’ frequente nei maschi
VERO
7 – La CSC a volte diventa cronica
VERO
8- La CSC e’ piu’ frequente nei soggetti sotto stress o particolarmente ansiosi
VERO

Comments ( 21 )

  • Cosimo Cariola

    Mi hanno diagnosticato la corioretinopatia seriosa circa 3 mesi fa,,ho provato con diuretici e integratori nessun miglioramento,ad agosto mi appresto a fare la fotodinamica speriamo bene

  • Carmine

    mi hanno sbagliato tutto ed ora mi ritrovo ad averla cronica , ma veramente nn posso fare nulla dovro vedere x tutta la vita cosi?
    vi prego rispondete
    Carmine

    • Gentile Signore,
      non si scoraggi. Mi mandi per posta elettronica (massimonicolo@occhioallaretina.it) l’ultimo OCT fatto e vediamo se si può fare qualcosa.
      saluti,

      dr. Massimo Nicolò

  • Carmine

    lo sto inviando adesso grazie di cuore

  • Carmine

    Mi scusi Dottore volevo solo avere conferma della mail se l’ha ricevuta
    grazie
    carmine

  • Graziano Soli

    Buonasera Dottore
    mi è stata diagnosticata una CSC occhio, il primo episodio risale a ca 3 anni poi ho avuto altre 3 recidive, la cura è stata con indocollirio e macular active, ho sempre recuperato la vista 10/10 anche se con il sx vedo peggio rispetto al dx, la mia malattia credo sia la conseguenza di una maculopatia solare trascurata ed avuta all’ età di 20 anni (oggi ne ho 43), infatti nelle visite oculistiche successive mi riscontravano sempre vista normale, ma notavano anche una piccola cicatrice nell’ area maculare dell’ occhio sx, di cui non ricordavo la causa.

    Chiedevo, visto che la fotodinamica sembra molto efficace x curare la CSC, un trattamento è risolutivo o anche in questo caso ci sono rischi di recidive.

    in attesa di un suo riscontro, porgo cordiali saluti

    • Gentile Signore,
      la terapia fotodinamica e’ spesso risolutiva. Tuttavia il rischio di recidiva e’ sempre possibile anche se molto meno frequente. Se vuole puo’ mandarmi le immagini oct piu’ recenti per posta elettronica cosi’ da poterle dare una valutazione di massima sullo stato della retina.
      saluti,

  • Gennaro

    sono un uomo di 37 anni affetto da C.S.C da 5 anni va e viene il problema…..numerose visite, oct, frangiografia, una curetta fatta di gocce indocollirio ananase e trofust……vorrei capire se la cura è giusta e se posso risolvere il problema con il suo aiuto dottore! grazie .gennypalumbo74@libero.it

  • Gianluigi Cantoni

    Carissimo Dottore
    Io soffro da molti anni di cefalea con aurea e negli ultimi due anni mi è capitato spesso di vedere ad occhi chiusi una cerchio luminoso centrale che durava da una settimana a due settimane massimo, mentre ad occhi aperti vedevo benissimo.
    L’ultimo attacco di cefalea con Aurea l’ho avuto intorno al 10 agosto di quest’anno, dopodichè ho incominciato a vedere il cerchio luminoso ad occhi chiusi ma mi sono accorto che adesso lo vedo anche ad occhi aperti dall’occhio sinistro ma mentre ad occhi chiusi è luminoso ad occhio aperto è scuro, come una macchia scura che mette in ombra ciò che metto a fuoco fino a farlo sbiadire e quasi scomparire in una macchia scura come un’ombra sulle immagini.
    Mi sono recato al prontosoccorso oculistico perché a quel punto ho capito che non era piu un semplice problema di aurea ed infatti mi hanno diagnosticato la CSC tramite un fondo oculare.
    Successivamente stamane, ovvero dopo 7 giorni, mi sono recato presso una clinica privata nel reparto oculistico dove ho fatto un nuovo fondo oculare e una OCT che confermano la CSC.
    Mi hanno dato una terapia che non ho ancora iniziato in quanto la visita risale a stamattina, a base di alcuni colliri e un medicinale non so bene cosa sia perché ancora devo comprarlo, mentre ho sospeso il Diamox che mi avevano dato in prontosoccorso perché mi ha causato 2 collassi.
    In entrambi i presidi mi hanno detto che devo aspettare che il liquido si riassorbi da solo ma io sono pessimista al riguardo perché in 20 giorni non è cambiato nulla quindi credo che non si riassorbirà ma comunque mi hanno detto che se tra un mese non si riassorbe mi tratteranno con il laser.
    Volevo chiederle:
    a) che relazione c’e’ tra cefalea con Aurea e CSC?
    b) è vero che la CSC nasconde malattie autoimmuni? Se si come si diagnosticano?
    c) Durante le precedenti CSC non diagnosticate in cui non avevo il disturbo a occhi aperti, ma solo ad occhi chiusi, in genere, siccome io lo attribuivo ad una forma di Aurea, con la non assunzione di alcuni alimenti che in genere mi fanno scoppiare la cefalea con aurea come il caffè, il cioccolato, la frittura, i formaggi stagionati, il glutammato, etc. etc. avevo un miglioramento fino alla normalizzazione, era un caso oppure c’e’ un legame tra la CSC e gli stessi alimenti che mi scatenano la CSC?
    Notare che Precedentemente a questo ultimo episodio io ho davvero ecceduto molto nel consumo di cocacola zero e di glutammato, per cui me l’aspettavo, ma a questo punto mi viene da pensare che la CSC nel mio caso sia una conseguenza o come una degenerazione dell’Aurea. E’ possibile?

    Vorrei sapere se è possibile richiedere un appuntamento con lei e se si come, io le scrivo da Napoli ma verrei volentieri a Genova per un controllo.
    Grazie.

    • Buongiorno,
      scusi se le scrivo solo ora.
      Perchè tanto per iniziare non mi manda le immagini all’indirizzo massimonicolo@occhioallaretina.it cosi’ da avere le idee più chiare.
      In ogni caso il numero dello studio a Genova è 010542057
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Gentile dottore,
    sono affetta da una recidiva di CSC in forma più consistente rispetto alla prima che risale a 2 anni fa (non trattata e che si era riassorbita dopo un mese).
    Dopo la fluorangiografia che eseguirò giovedì, l’oculista vorrebbe trattarmi con il laser. Ho letto sul suo blog della terapia fotodinamica e le chiedo in che cosa consista, se sia preferibile al laser e se lei stesso la pratichi.
    Grazie distinti saluti Gloria Leoni

    • Gentile Signora,
      faccia la fluorangiografia e poi mi mandi le immagini via mail. Alleghi anche quelle dell’oct.
      In questo modo potro’ risponderle meglio.
      saluti,
      Massimo Nicolo’

      • Gianluigi Cantoni

        Salve Dottore,
        ci siamo gia sentiti l’anno scorso in occasione di una diagnosi di CSC, che si è risolta spontaneamente in circa 3 o 4 mesi.
        Da qualche giorno si è ripresentata ma questa volta accompagnata dai seguenti sintomi:
        – Forte mal di testa
        – dolore all’occhio interessato dalla CSC
        – indolensimento della punta della lingua con formicolii
        – dolore in petto altezza cuore
        – extrasistoli/palpitazioni/tachicardia
        – nausea
        – difficoltà nel parlare e nel concentrarsi
        – fastidio causato dalla luce intensa.

        Cosa puo dirmi al riguardo?
        Grazie

        p.s.
        sono bloccato a casa da 4 giorni
        Grazie.

  • Gero

    egreggio dottore ho bisogno del suo aiuto ,mi è stata diagnosticata corioretinopatia sierosa nell’occhio sx,ho fatto OCT e l’oculista mi ha prescritto questa cura: diamox 250mg,indoxer 50mg,indom collirio 0,5ml desidero sapere se potrebbe esssere efficace e se potrei evere una recidiva.Ho fiducia nel mio oculista,ho visto questo blog e desidero avere un suo parere
    .

  • Gero

    egreggio dottore ho bisogno del suo aiuto, mi è stata diagnosticata corioretinopatia sierosa nell’occhio sx, sono andato dall’oculista che mi ha invitato a fare l’oct e mi ha prescritto questa cura: diamox 250mg,indoxer 50mg,indom collirio 0,5ml. Solo che il liquido non si è assorbito il che l’oculista dopo una seconda oct verificando che nell’arco di un mese non ho avuto nessun miglioramento mi ha invitato a contattare un altro oculista. Non so dove andare le chiedo la cortesia di studiare il mio caso e se lei ritiene opportuno magare un incontro.

    • Buongiorno,
      se vuole posso visitarla e vedere a che punto e’ la situazione e se e’ indicato o meno sottoporsi alla terapia fotodinamica o alla fotocagulazione laser.
      Per prendere un appuntamento chiami in studio 010540257
      grazie

      Massimo Nicolo’

  • Orazio

    Vivo a Londra, e ho 44 anni, da un po di tempo avevo fastido agli occhi, bruciore e qualche volta vista sfocata per alcuni secondi, o deciso cosi di fare una visita oculistica , mi ha detto che a parte che l’occhio destro e leggermente piu debole e alla griglia di Amsler vedo leggermente come se la griglia si stringe un po e meno sensibile alla luce del sinistro, la vista non e male affatto.
    L’ oculista me ha consigliato di comprare gli occhiali ( dove ho fatto la visita vendono occhiali ) e poi mi ha stato riferito da un olfatamologo all’ospedale del Central Middlesex. Dove dopo i vari esami tra cui la angiografia degli occhi, mi hanno diagnosticato una corioretinopatia sierosa central cronica l,11 di Febraio
    non e attiva e non c’e liquido al momento

    Sono preoccupato, e’ vero che la forma cronica e difficila da curare e se e’ cosi a cosa si va incontro?
    Ora devo fare un esame di follow up nella clinica maculare tra un mese
    premetto che l’ acutezza visiva e la seguente:
    D. 0.02 , Pinhole -0.04 e la Pressione 15
    mi hanno consigliato di non prendere nessun steroide per evitare re accumulazione di liquido, che comunque non uso
    Lei cosa ne pensa ?

    • Buonasera,
      se non c’e’ liquido la malattia e’ in fase quiescente.
      Nessun provvedimento terapeutico e’ necessario.
      Ripeta un OCT tra tre mesi.
      saluti,
      mn

  • Pepe rosario

    salve dr.Massimo Nicolò mi hanno diagnosticato scotoma centrale il 22/11/2012 ho fatto la terapia fotodinamica e il gonfiore e liquido e sparito, si come la vista centrale dell’occhio dx non e migliorata ho fatto il training ortottico di stimolazione visiva 8 sedute, microperimetria test funzionali obbiettivi dell’occhio e studio della mobilità oculare e la macchia la vedo ancora cosa posso fare per riaquistare la vista?

    • La cosa importante e’ che il fluido si sia riassorbito. Questo era lo scopo della terapia fotodinamica. Se la sua vista non è’ migliorata significa che le cellule della sua retina hanno sofferto troppo per il persistere del fluido sotto la macula. In altre parole ha aspettato troppo o per meglio dire l’hanno fatta aspettare troppo. In ogni caso non è stato inutile eseguire il trattamento in quanto ha evitato che la sua vista si deteriorasse ulteriormente.
      Non perda tempo e soldi in riabilitazioni visive varie. La cosa importante l’ha gia’ fatta. Ora bisogna attendere.
      Saluti,
      Massimo Nicolo’

  • Andrea

    ATTENZIONE UNA CURA PER LA CORIORETINOPATIA SIEROSA CENTRALE FINALMENTE C’E’! SU MINERVA MEDICA E’ STATO PUBBLICATO UN ARTICOLO PER CURARE LA PATOLOGIA: DILUIRE IN POCA ACQUA UNA FIALA DI GALIUM HEEL FIALE E UNA FIALA DI SOLANUM COMPOSITUM FIALE E TENERE SOTTO LA LINGUA IL LIQUIDO PER UN MINUTO POI INGOIARE. UN GIORNO SI E UNO NO PER DUE/TRE MESI. HO PROVATO PERSONALMENTE LA CURA E FUNZIONA! OGGI HO FATTO LA OCT E IL SIERO SI E’ TOTALMENTE RIASSORBITO CON RECUPERO VISIVO QUASI TOTALE! UN MIRACOLO! FATE SAPERE IN GIRO!
    ARTICOLO SU:
    https://www.minervamedica.it/it/riviste/minerva-oftalmologica/articolo.php?cod=R12Y2016N01A0006

Post a Comment

Please type the characters of this captcha image in the input box

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

quattro × due =