tel. 010-542057 fax. 010-5302577 massimonicolo@occhioallaretina.it

Comments ( 87 )

  • Iris

    Mi è stata diagnosticata la csc all’occhio sinistro, un professore mi ha sconsigliato categoricamente il laser fotodinamico con dosaggio dimezzato poichè non è escluso un possibile danno irreversibile alla retina, un altro professore me lo ha consigliato pur riconoscendo che in medicina nessuna terapia è assolutamente certo che sia priva di possibili conseguenze. Anche se la percentuale di rischio dovesse essere dell’1% in effetti ho timore che possa capitare proprio a me e poi… cosa dovrei fare?? Se è vero che csc colpisce soggetti ansiosi potre in caso di esiti negativi avere solo un problema anche all’occhio destro per lo stress che ne subirei. E’ assurdo che nel 2011 sull’occhio non si sia trovata una terapia di questa malattia. Inoltre il laser fotodinamico non la cura , per certo, in modo definitivo, non so proprio cosa fare.

    • Gentile Signora,
      la CSC e’ una malattia che si puo’ e si deve curare. La cura e’ la terapia fotodinamica a dosaggio dimezzato o a bassa fluenza. Questo tipo di terapia ha un elevato profilo di sicurezza ed efficacia ma ovviamente nessuno potra’ mai garantirle l’assenza di effetti indesiderati o complicanze. Non si deve stupire o meravigliare perche’ questo vale per quasiasi cosa in medicina.
      La csc potrebbe ripresentarsi e’ vero (anche se e’ meno probabile) ma non mi sembra un buon motivo per non eseguirla.
      In ogni caso se vuole puo’ mandarmi per mail (massimonicolo@occhioallaretina.it) le immagini oct e angiografiche del suo caso cosi’ da poterla rassicurare.
      saluti,

      Dr. Massimo Nicolo’

      • Piero

        Gent.mo Dottore,
        mi è stata diagnosticata la csc da circa 1 mese, sto seguendo la terapia con diamox e collirio nevanac. Al momento non c’è stato alcun miglioramento.
        Dopo quanto tempo si può iniziare a pensare alla terapia laser se non ci sono miglioramenti? Attualmente sono seguito dall’ospedale S,Orsola-Malpighi di Bologna, può consigliarmi uno specialista qui a Bologna e provincia a cui posso rivolgermi?
        La ringrazio.
        Cordiali saluti

        • Massimonicolo

          A Bologna nell’Ospedale che mi ha citato la può seguire il dr. Ciardella.
          saluti,
          Massimo Nicolò

  • Amedeo

    DOTT.NICOLORO LE INVIO DOCUMENTAZIONE COME LE ANTICIPAVO SUL SITO

    E’ DA CIRCA 2 MESI CHE VEDO APPANNATO…ORA INIZIO A VEDERE ANCHE STORTO MI SONO RIVOLTO AD 1 OCULISTA DOTT.IOVIENO E MI HA DETTO CHE C’E’ DEL LIQUIDO NELL’OCCHIO DOVUTO PRPBABILMENTE ALLO STRES.
    HO FATTO SIA OCT CHE FLUORANGIOGRAFIA CON CONTRASTO….MI HANNO DATO 1 CURA DIAMOX COMPRESSE 3 VOLTE AL DI E VOLTAREN GOCCE…NON HO AVUTO MOLTO RISULTATO…MI HANNO DETTO DI CONTINUARE LA CURA SE NON HA EFFETTO DI FARE UNA PROCEDURA ENDOVENA A FIRENZE…SONO CONFUSO E DISPERATO…DOTTORE PUO AIUTARMI?? SONO DI SALERNO E SONO DISPOSTO ANCHE A SPOSTARMI
    AMEDEO GRECO
    3382680825
    IN ALLEGATO NELLA SUCCESSIVA EMEIL FLUORANGIOGRAFIA

    • Gentile Amedeo,
      quello che le posso dire e’ che la CSC si puo’ curare e risolvere molto bene. La terapia fotodinamica, quando il fluido sottoretinico non si riassorbe spontaneamente dopo circa 1-2 mesi, è il trattamento di scelta. Il trattamento è ambulatoriale, ha un elevato profilo di sicurezza ed efficacia e lo si può fare in ospedale.
      Se vuole la posso visitare in modo da poter spiegare meglio il suo problema, e programmare insieme il trattamento. Per prendere un appuntamento può chiamare in studio il numero 010-542057.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Nella

    Gentile dott. Nicolò nel 2009 durante una visita nell’oculista mi è stato riscontrato un ispessimento della retina ho fatto una OCT che confermava la diagnosi.ILmedico mi ha detto che non c’era niente di grave.Due mesi fa guardando la televisione mi accorgo di vedere le immagini leggermente allargate.Ritorno dal medico e mi dice che ho un distacco di retina con fuoriuscita di liquido dovuta allo stress questo nell’occhio sinistro con un visus di 3 diotrie.Mi prescrive una OCT e una fluorangiografia con mezzo di contrasto ,il dottore che fa l’angiografia mi dice che si tratta della malattia di Best mentre il mio oculista mi parla di maculopatia retinica.mi prescrive il Diamox da 250 mezza pillola mattina e sera e il Nevanac collirio una goccia tre volte al giorno per un mese adesso devo rifare l’OCT.Ad una mia domanda sulla differenza che c’è tra maculopatia retinica,malattia di best e CSC il mio oculista mi risponde che sono tutte uguali.Secondo me non ha capito niente anzi vedo peggio cioè le figure più appannate e coprendomi l’occhio destro qualche volta le linee distorte. Le invio tutti i referti sono disperata.A chi devo rivolgermi?Mi hanno consigliato come centro il Careggi di Firenze ,mi può aiutare a capire di cosa si tratta?Le farò avere al più presto tutto il referto.Grazie Nella Valeriani.

    • Buonasera,
      e’ come dire che il giorno e la notte sono la stessa cosa.
      Mi mandi gli esami fatti via mail e poi vediamo.
      saluti,
      mn

      • Nella

        Gentilissimo dott. Nicolò,le ho spedito gli esami di OCT e la fluorangiografia al suo indirizzo,ma ancora non ho ricevuto nessuna risposta. vorrei sapere se le sono arrivati o se ho sbagliato ad inviarli.La ringrazio Nella Valeriani

  • Santi

    Gent. Dott. Nicolò, le volevo esporre il mio caso. Soffro di CSC ormai da parecchi anni. Tre anni fa, dopo alcuni tentativi con farmaci, mi sono sottoposto alla terapia fotodinamica Light, la quale ha risolto in brevissimo tempo il problema. Purtroppo dopo circa due anni il problema si è ripresentato. Mi è stata allora consigliata un terapia a base di diamox e indom. Con questa terapia nuovamente il problema si è risolto, ma per breve tempo: il problema si è nuovamente ripresentato a intervalli di tempo sempre più brevi. Adesso il problema è nuovamente permanente e la cura con diamox non funziona più.
    Cosa mi consiglia di fare a questo punto?
    Grazie

    S.

    • Bungiorno,
      direi che a questo bisognerebbe rivalutare tutto ripetendo la fag icg e oct. Tenga presente che la recidiva dopo pdt ci puo’ stare e che il trattamento si puo’riprendere.
      Non perda tempo con il diamox perche’ non serve a niente.
      L’ultima novita’ potrebbe essere un farmaco gia’ utilizzato per altre patologie e che sta dando qualche risultato anche nella csc. Ma di questo ne dovremmo parlare dopo averla visitata.
      saluti,
      Massimo Nicolo’

      • Santi

        Grazie, valuterò allora ciò che mi ha detto.

      • Egr. Dott. Nicolò, soffro di corioretinite sierosa centrale all’occhio sinistro. L’oculista a cui mi sono rivolto mi ha prospettato l’uso di Avastin, dicendomi che la Fotodinamica a bassa fluenza sarebbe stato solo un secondo step (anzi 4° step, perchè l’Avastin sarebbe stato iniettato, eventualmente, per 3 volte prima della fotodinamica).
        A leggere parecchie opinioni di oculisti, l’Avastin avrebbe parecchie controindicazioni, mentre la Fotodinamica no.
        L’oculista a cui mi sono rivolto mi ha detto che la fotodinamica è molto più rischiosa dell’ Avastin.
        Insomma… ho molti dubbi su quale terapia sia migliore e meno rischiosa, e la confusione aumenta quanto più si leggono articoli a riguardo.
        Un’ultima domanda, è vero che ogni iniezione di Avastin (compreso esami necessari e costi chirurgici) ha un costo di 1.000 euro ?
        Grazie

        • Buongiorno,
          e’ ormai noto che la cura standard della csc e’ la terapia fotodinamica a mezza dose o bassa fluenza.
          La terapia fotodinamica e’ sicura ed efficace se eseguita da mani esperte.
          Le iniezioni intravitreali di farmaci anti-vegf, tranne casi particolari, non hanno nessun razionale perche’ e’ stato dimostrato che il vegf non e’ aumentato negli occhi affetti da csc.
          Il costo di una dose di avastina e’ circa 25-30 euro, per cui anche considerando gli altri costi accessori (sala operatoria e prestazione dell’oculista), mi sembra che 1000 euro sia eccessivo.
          saluti,
          Massimo Nicolo’

  • Paola

    Egregio dottore mi e’ stata diagnosticata una corioretinopatia sierosa centrale all occhio sinistro con perdita della vista praticamente totale. Dopo un mese di cura con diamox ho recuperato una diottria e mezzo, non ho piu la sensazione di macchia al centro della macula ma vedo gli oggetti piu scuri e piu piccoli dell’occhio destro.
    1) il diamox e’ un farmaco che va bene secondo lei per questo caso?
    2) dopo quanto tempo si puo effettuare la foto dinamica?
    Grazie infinite

    • Buongiorno,
      il diamox non serve a niente, la csc spesso si risolve spontaneamente altre volte e’ necessaria una terapia mirata. Ripeta l’oct per vedere se e’ presente ancora fluido.
      saluti,
      mn

  • Simone

    buonasera Dott.Nicolò io soffro di csc dal 2009 dopo aver fatto oct fluorangiografia il mio oculista mi a detto di stare tranquillo e come cura il diamox però sembra non funzionare perchè a distanza di anni infine mesi siamo da capo leggevo sul suo blog di questa pillola per la csc cosa posso fare per provare questa nuova terapia…..grazie….

    • Buonasera, il diamox non serve a niente. La pillola di cui parla e’ una “novita’” che in alcuni casi ha dato buoni risultati ma non e’ stata ancora testata su larga scala. In ogni caso la csc e’ curabile molto bene con la terapia fotodinamica.
      Mi mandi un oct e fluorangiografia recente per posta elettronica.
      saluti,
      mn

      • Simone

        Buonasera Dott. Nicolò l’ultima oct risale a l’anno scorso la fluorangiografia lo fatta 2009 2010 ,comunque questa pillola si potrebbe provare ,o fare la terapia fotodinamica dipende dai referti che vedrà ,perchè il mio oculista mi aveva detto che la fotodinamica era pericolosa perchè il punto di fuga e vicino alla macula .Vorrei risolvere questo problema perchè sono ormai anni ,grazie infinite aspetto suo parere….grazie.

        • Buongiorno,
          bisognerebbe rivalutare tutto, ripetere la fluorangiografia, indocianina e oct e vedere se e’ presente ancora fluido. Dopo di che si valutera’ la terapia piu’ appropriata.
          saluti,
          mn

    • Francesco angelini

      egregissimo prof nicolo’, sono francesco ,mi permetto di disturbarla ennesimaente, come da lei indicatomi ho effettuato la oct , privatamente,presso uno studio oculistico di crema, dove lavoro. Le riporto il referto della OCT
      od : scansioni lineari nella norma
      os : sollevamento del neuro epitelio centrale con presenza di falda di fluido sottoretinico .Quadro di CRSC .
      Si consiglia completamento diagnostico con fluoroangiografia, oct fra 2-3 mesi .
      Valori microns Od : foveal tickness 141/ +- 11 microns ,total macular volume 6,58 mm3
      Valori microns OS foveal tickness 411/- + 4 microns ,total macular volume 7.39 mm3

      occhio destro per sedi valori occhio sinistro per sedi valori
      226 244
      266 363
      221 275 192 271 227 226 293 410 394 253
      272 285
      214 212
      (microns) (microns)
      l’occhio sinistro graficamente mostra estesa macchia con colori rossi, bianchi,,sede centralei fino ad oltre 500 Urr! sembra mi sembra di vedere un radar meteo, con precipitazioni da nubifragio!il destro giallo lievissimo semicentrale, poi tutto verde,azzurro viola.
      Le volevo chiedere cosa pensa della mia situazione, e se e’ necessario eventualmente bloccarmi dal lavoro, o posso continuare a lavorare.Grazie ancora di cuore Prof Nicolo’.Con grande stima francesco angelini.

      • Buongiorno,
        esegua la fluorangiografia e l’indocianina. Per quanto riguarda la terapia io non aspetterei che il fluido si riassorba spontaneamente. Sulla base dell’angiografia valuterei se fare la terapia fotodinamica o la fotocoagulazione laser che in mani esperte sono sicure ed efficaci.
        saluti,
        Massimo Nicolo’

  • Simone

    Buonasera,Dott.Nicolò la ringrazio per la sua risposta molto gentile,sono prenotato per fine mese per rifare tutto. Il liquido sicuramente e ancora presente da circa 1 settimana perchè vedo male ,ma nel frattempo cosa posso fare ?appena avrò fatto tutto le mando per i mail .Io verrei direttamente da lei Dott.Nicolò però abito a Cagliari ,lei può indicarmi qualcuno di sua conoscenza ?la ringrazio di cuore …grazie.

    • Buonasera,
      a cagliari sinceramente non saprei ma a Sassari puo’ rivolgersi al prof. Francesco Boscia direttore della clinica oculistica universitaria.
      saluti,
      Massimo Nicolo’

      • Simone

        Buonasera, grazie appena eseguo oct, fluor,le faccio sapere poi vediamo cosa mi consiglia lei il da farsi .Per venire li a Genova in tal caso dovrei aspettare molto ?grazie ancora molto gentile..

    • Francesco angelini

      buonasera prof nicolo’, mi chiamo francesco, 42 anni,abito in provincia di cremona, e sono un militare ,ho un problema che mi ha colpito da una settimana .Esattamente venerdiì scorso, mi sono accorto mentre leggevo,un giornale di vedere scuro, leggendo le parole centrali ,come se avevo una macchia, che oscurava la vista. Pensando che fosse solo un disturbo temporaneo, ho trascurato per qualche giorno l’evento, ma poiche’ la situazione peggiorava, la mia vista vedeva sempre piu’ scuro dall’ occhio sinistro, e la macchia che vedevo si si e’ allargata.!osservando la carta bianca, con delle scritture evidenti in mezzo,ad una certa distanza,2 metri circa, mi sparivano le lettere centrali,come se avessi un tela davanti l’occhio. Cosi’ il 13 sono andato da un un suo collega vicino casa, il quale visitandomi,in maniera accurata ha diagnosticato una “retinite sierosa centrale” ,detta malattia di masuda.,La visita’ mi ha spiegato abbastanza allarmato una grossa bolla sierosa al centro della retina, spiegandomi che la macchia e l’alterazione della acutezza della vista, con un calo visivo di 2 decimi,dall’occhio sinistro. Non mi ha dato cure da fare, ne detto di prendere giorni di malattia, o particolari restrizioni o esami clinici da effettuare, dicendomi di continuare la vita normale e di rivederci tra un mese, per vedere come va la situazione .Mi ha prospettato anche se in maniera remota, un possibile distacco retinico, se pure in maniera,molto rara, Poiche’ la macchia mentre le scrivo, si e’ allargata, ,le volevo chiedere in merito a tale patologia,se e’ una malattia rara, invalidante, se e’ necessario qualche accertamento clinico strumentale in piu’, stare a casa a riposo medico,almeno nella fase acuta,, assumere qualche farmaco. Nell’ eventualita’ lei riceve a milano?, e sa indicarmi un centro importante a milano,cremona. Grazie di cuore scusandomi, della mia lungaggine ma sono molto allarmato .Con grande stima francesco.

      • Buongiorno,
        bisogna che lei si sottoponga ai seguenti esami oct, fluorangiografia e indocianina. Servono per fare una diagnosi corretta di corioretinopatia sierosa centrale e per decidere l’eventuale trattamento laser.
        Stia sereno il problema si risolvera’
        saluti,
        mn

      • Francesco angelini

        egregissimo prof nicolo’ ringranziandola per la sua risposta esauriente,e professionale, oggi dono stato rivisto dal medico oculista per un aumento della macchia, ma anche per una sensazione di stordimento che avevo,fissando una persona.Il medico mi ha confermato la bolla grossa longitudinale sulla retina, e ha evidenziato anche un distacco abbastanza importante del epitelio della retina,dicendomi che sara’ di difficile recupero.Adesso mi vuole rivedere dopo l’immacolata, per eventualmente prescrivermi un esame tomografico della retina..Il visus e’ rimasto invariato, lievemente migliorato, ma permane la macchia e i colori scuri che mi fanno vedere le persone abbronzate!Le volevo chiedere se gli esami che lei mi ha indicato di eseguire, visto che non me li ha prescritti li posso fare ugualmente e che costi generalmente hanno? leiconsiglia di prendere qualche giorno di riposo medico, oppure continuare la normale vita operativa.grazie ancora di cuore,prof nicolo’,Con enorme stima francesco,da cremona.

        • ok però a questo punto se dopo l’immacolata la situazione è invariata le consiglio di prendere in seria considerazione la terapia fotodinamica.
          saluti,
          mn

  • Grazie per la Sua pronta ed esauriente risposta.
    Io abito in provincia di Salerno, potrebbe indicarmi dei validi centri per la Fotodinamica a bassa fluenza a cui rivolgermi ?
    Sarei pronto anche a recarmi in qualsiasi città.

      • Egr. Dottore,
        le scrivo ancora perchè ho ancora molti dubbi riguardo alla terapia da affrontare, tra la fotodinamica a bassa fluenza e la fotocoagulazione retinica argon laser
        (l’iniezione di Avastin Lei l’ha sconsigliata).

        Non sono riuscito a contattare il dr. Manzi, ma in 2 diversi centri ospedalieri mi hanno detto cose diametralmente opposte.

        Del resto anche Lei in post differenti parla bene di entrambe le terapie:
        ‘La fotocoagulazione laser è una valida terapia per la CSC’ ( http://massimonicolo.wordpress.com/2010/06/15/caso-di-csc-trattato-con-fotocoagulazione-laser/ ) di giugno 2010.
        ‘La Terapia Fotodinamica e’ superiore alle iniezioni intraoculari di farmaci anti-vegf ( http://massimonicolo.wordpress.com/2011/07/17/ultime-novita-dal-mondo-della-ricercala-terapia-fotodinamica-e-superiore-alle-iniezioni-intraoculari-di-farmaci-anti-vegf/#comments ) luglio 2011

        Forse la scelta tra la 1^ e la 2^ dipende dalla gravità della CSC.
        E poi, qual è la più rischiosa ? L’Argon laser può lasciare una cicatrice ?

        Per questo volevo sottoporle i miei esami clinici, che ho scaricato in questa pagina per non appesantire l’email di allegati.
        http://www.qctv.it/fag/default.htm

        In un altro post parla di epleronone ( http://massimonicolo.wordpress.com/2013/09/04/terapia-sperimentale-per-la-csc/#comments ) settembre 2013

        • Buonasera,
          scegliere una trattamento piuttosto che un altro, mi riferisco in particolare alla terapia fotodinamica e alla fotocoagulazione laser, si basa sulle caratteristiche angiografiche. Entrambe le terapie sono efficaci e sicure. Chiaramente qualsiasi tipo di “terapia” non potra’ mai avere rischio zero. Ma ripeto se la scelta e’ fatta da persone esperte di questa patologia i potenziali rischi sono davvero bassi. L’alternativa e’ rimanere con il fluido sotto la macula. Prima o poi si riassorbira’ ma i fotorecettori potrebbero risultare danneggiati per la prolungata permanenza del fluido.
          La terapia farmacologica con epleronone e’ al momento ancora in fase sperimentale, nel senso che non c’e’ ancora una casistica ampia.
          saluti,
          Massimo Nicolo’

      • Francesco angelini

        egregissimo prof nicolo’ sono francesco, mi permetto di disturbarla enesimamente, ringraziandola delle sue risposte precedenti.Le volevo chiedere se mi puo’ consigliare qualche bravo professionista a milano esperto nelle mia patologia crsc .Nel caso contrario lei visita anche a milano, e nel suo studio eventualmente e’ possibile effettuare in una seduta ,oltre la visita,anche la oct,la floro angiografia e angiografia con verde indocianina, in unica giornata! grazie prof Nicolo’ ,ma sono veramente sfiduciato,anzi aspettando l’immacolata,dove dovrei essere rivisto,dal mio medico oculista, ho l’impressione che la vista stia peggiorando,giorno per giorno,a livello di colori sbiaditi, macchia nera centrale, e vedere le persone come se fossi stordito,e molto piu’ piccolo del destro mi spaventa tanto. Grazie di cuore prof nicolo’. Con grande stima francesco di crema, militare.

        • Buonasera,
          a Milano puo’ rivolgersi al dr. Amedeo Massacesi o al dr. Alfredo Pece.
          Se vuole venire giu’ a Genova puo’ chiamare in studio 010542057 e faremo sia la visita che gli esami.
          saluti,
          Massimo Nicolo’

  • Paola

    Dopo 7 settimane da quando sono stata colpita da retinopatia sierosa centrale ho fatto la fotodinamica a bassa frequenza.
    Intanto volevo confortarvi che non provoca assolutamente dolore ed io vi assicuro ero letteralmente terrorizzata.
    Poi, altra buona notizia, ogni giorno che passa (ora sono 8 giorni) va sempre meglio.
    Credo che sia la cosa migliore e cercate di non aspettare troppo per evitare cronicizzazioni alla retina.

  • Simone

    Buonasera Prof.Nicolò sono Simone le dovevo mandare oct per csc eseguito da poco ma il pc non mi funziona tanto bene,per mandarglielo..Adesso mi hanno consigliato di fare avantis intraoculare per riassorbire il liquido, più il laser una volta riassorbito ma il punto di fuga e vicino alla macula come e possibile fare il laser?ma poi questa avantis e indicata per csc ?non so più che fare, comunque da oct il fluido e presente da quasi un mese…grazie infinite della sua disponibilità cordiali saluti..

    • Buonasera,
      la terapia con avastina (anti-vegf) iniettata per via intraoculare al momento non ha un razionale in quanto è stato dimostrato che la concentrazione di vegf negli occhi con csc non è aumentata.
      Ad oggi la terapia standard più utilizzata sicura ed efficace è la terapia fotodinamica, nata proprio per trattare tutto ciò che è “troppo” vicino al centro.
      saluti,
      Massimo Nicolò

      • Simone

        Buonasera Prof.Nicolò grazie per la sua risposta chiara ,dovrò venire da lei e fare questa fotodinamica ,quanto tempo ci vorrebbe per la visita più fluor oct ecc e fotodinamica, riuscirei a fare tutto in giornata?la ringrazio per la sua gentilezza ma sopratutto per la sua proffessionalità cordiali saluti.

        • Buongiorno,
          solitamente si fa tutto in giornata.
          Non so se ce la facciamo per Dicembre, devo vedere.
          saluti,
          mn

  • Giovanni

    Salve, sono affetto da csc. Inizialmente il mio oculistica mi ha somministrato il diamox. Faccio sport non agonistico regolare, piscina, e seguo un alimentazione corretta e ricca di acqua. Da ottobre, data di presentazione dell’evento, ad oggi nessun risultato ma il Diamox lo feci solo fino a novembre poiché mi provocava formicolii. Oltre i vari integratori specifici oculari, prima di Natale non ho preso più nulla ed ora, per circa una settimana l’oculista mi ha fatto assumere il cortisone, deflan 30, nella speranza che qualcosa cambiasse ma assolutamente nulla: dalle OCT tutto resta “stabile”. Mi devo preoccupare ? In che consiste la terapia foto dinamica? È invasiva? Grazie a chi mi vorrà rispondere. Saluti

    • Buongiorno,
      se la diagnosi è CSC il cortisone è assolutamente controindicato in quanto tende a far persistere la malattia e aumenta il rischio di recidive.
      La terapia di scelta è il laser che a seconda dei casi può essere la terapia fotodinamica o la fotocoagulazione. Entrambe hanno un elevato profilo di sicurezza ed efficacia se eseguite da mani esperte.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Paola

    Anche io ho avuto la corioretinopatia sierosa centrale a settembre. Mi hanno curato con il diamox ma non e’ successo assolutamente nulla poi sono stata dal prof cusumano a Roma e mi ha detto che l unica possibilità che avevo era l intervento di foto dinamica. Aveva ragione, l intervento l ho fatto a novembre ed ora ho recuperato praticamente tutto e con le lenti a contatto vedo 10/10. Ultima cosa : a me dissero di evitare come la peste tutto ciò che è’ a base cortisonica perché può riaccendere il processo. Auguri per la tua guarigione

  • Giovanni

    Gent.mo dott. Nicolò, la ringrazio infinitamente x avermi risposto e le ho risposto via mail. La prego di darmi risconto appena possibile. Grazie infinite. Saluti

  • Fabrizio C.

    Buongiorno dottore, ho da anni la CSC che ho tollerato senza fare nulla, ora vorrei affrontarla; saprebbe consigliarmi dove rivolgermi nei pressi di Verona? Ho sentito ben parlare dell’ospedale di Negrar, sa dirmi qualcosa? Grazie

    • Buonasera a Verona può rivolgersi all’ospedale di Negrar dalla dr.ssa Pertile
      saluti
      Massimo Nicolo’

  • Ciro

    Buonasera, il mio oculista mi ha riscontrato una retinopatia sierosa centrale all’occhio sinistro, e mi ha ordinato una cura di 2 mesi con tre gocce al giorno di Yellox, volevo chiedere se può essere utile alla guarigione oppure come credo di aver capito, iniziare già a rassegnarmi a convivere con questa malattia?
    Grazie anticipatamente

    • Massimonicolo

      Buonasera,
      la csc si puo’ curare molto bene con la fotocoagulazione laser o la terapia fotodinamica nel caso non si riassorba spontaneamente nel giro di 1 mese.
      saluti,
      Massimo Nicolo’

  • David

    Buonasera,
    ho avuto una CSC occhio DX diagnosticatami il 6 maggio. Eseguiti OCT e FAG con rilevamento del punto di fuga.
    Sono stato 2 mesi in terapia con diamox e ananase senza nessun risultato.
    L’ 8 luglio (quindi dopo appena 2 mesi) ho eseguito la fotocoagulazione, Al controllo del 23 luglio il volume del liquido si era praticamente dimezzato e il visus era già notevolmente migliorato. L’ultima OCT (29 AGOSTO) ha mostrato che il versamento si è completamente riassorbito.
    Ora dall’esame delle lettere vedo 10/10 anche se dovrei portare gli occhiali perchè leggermente astigmatico si tratta di 0,25 e 0,80…
    Nonostante questo continuo a vedere distorsioni nell’immagine e una lieve differenza di luminosità e colore soprattutto in penombra (anche se molto più lievi rispetto a prima). Vedo praticamente un pò rimpicciolito rispetto all’altro occhio.
    Il mio oculista mi ha detto che è dovuto al danneggiamento subito dai fotorecettori e che probabilmente ci sarà un ulteriore miglioramento dato che ora le cellule sono di nuovo a contatto con la parete e possono essere nutrite, ma che quasi sicuramente non tornerà mai come prima.
    Il problema è soprattutto perchè io lavoro al pc e vedo le scritte rimpicciolite e leggermente ondulate e anche il contrasto non è perfetto e dopo 1-2 ore al pc mi si affatica l’occhio e mi cala la vista…

    E’ veramente impossibile recuperare ai livelli precedenti la CSC anche se è il mio primo caso?
    All’inizio della patologia avevo capito che erano le recidive a causare maggiormente danni permanenti e non il pimo evento e che due mesi (all’incirca) era il tempo limite da attendere prima di eseguire la fotocoagulazione oltre il quale si potevano presentare danni permanenti alla retina.

    Ora mi è stato dato il Lutein Omega 3 1 cps al di per 3 mesi.

    Ora capisco che può essere molto soggettivo… ma dato che i tempi sono stati rispettati, è proprio impossibile che io riesca a recuperare totalmente?
    La ringrazio in anticipo e scusi lo sfogo.

    • Massimonicolo

      Buonasera,
      attenda e sono convinto che con il passare delle settimane ci sarà un ulteriore miglioramento soggettivo.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • STEFANI ALESSANDRA

    Buonasera dottore vorrei sapere in quale ospedale in Emilia Romagna o nelle marche e’ possibile fare la terapia fotodinamica a bassa fluenza ,poiché mi e’ stata consigliata dopo visita , oct e fluorangiografia. Distinti saluti e grazie

  • Giorgio

    Buonasera dottore
    da circa 10 anni ho una CSC ad entrambi gli occhi ( maggiore in quello destro). Ho eseguito OCT( gennaio 2012) e FAG. Fino ad ora gli eventi di visione con colori e linee alterate si erano risolti spontaneamente nell’ arco di 1-2 mesi.
    Ora però è da circa 4 mesi che persistono i sintomi nell’ occhio dx senza alcun miglioramento.
    Mi può consigliare un oculista a Varese per valutare la terapia fotodinamica?
    Grazie

    • Massimonicolo

      Buonasera,
      a Varese può rivolgersi al dr. Ugo Introini.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Salve dottore,sono giuseppe da catania,da circa 20 giorni accuso di vedere una macchia scura aprendo e chiudendo l’occhio sx, la scrittura distorta simile a delle onde ,aspetto qualche giorno pensando che sarebbe passato,non cosi’,mi precipito in ospedale e tramite visita oculistica,sono venuto a conoscenza di avere la csc ,dopo alcuni esami: oct e fluorangiografia, il medico mi dice che non e’ possibile eseguire la terapia laser perche’ il punto e’ troppo vicino al centro,e dice che potrebbero esserci delle complicanze,quindi bisogna aspettare. nel frattempo prendo il diamox 250 compresse ,azopt collirio e indom collirio per 3 volte al giorno,e qualche flebo di 400cc di mannitolo al 18 %.sarei molto felice di ricevere un suo parere,e sapere se e’ veramente vero quello che dice il mio oculista,sul fatto che non si puo’ intervenire con laser terapia per la causa gia’ specificata,e se c’e’ qualche altra alternativa valida da eseguire.la ringrazio tantissimo cordiali saluti

    • Massimonicolo

      Buonasera,
      leggo solo ora il suo post perchè ho avuto qualche problema tecnico.
      Dovrei visitarla.
      Se vuole può mandarmi le immagini via mail a massimonicolo@occhioallaretina.it
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Roberto

    Dopo il trattamento della foto dinamica all’occhio quanto tempo è consigliabile il riposo

    • Massimonicolo

      Buonasera,
      leggo solo ora il suo post perchè ho avuto qualche problema tecnico.
      Non c’è bisogno di riposo ma solo protezione con occhiali da sole per 48 ore.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Danilo

    Buongiorno. A settembre 2014 mi è stata diagnosticata csc all’ospedale di Rovereto. Dop 3 oct nei mesi successivi la bolla si era riassorbita solo parzialmente, pertanto mi è stato consigliato di effettuare la fluorangiografia e riparare in quella sede il capillare danneggiato con fotocoagulazione. Ho l’impressione però che sia una soluzione parziale e prima di intraprendere qualsiasi intervento vorrei approfondire meglio. Pensavo di rivolgermi a Negrar, centro del quale ho sentito parlare molto bene.
    La ringrazio per la disponibilità.

  • Piero

    Gent.mo Dottore,
    da circa 4 giorni ho fatto la terapia laser a luce pulsata per la corioretinopatia sierosa centrale. Dopo questi pochi giorni, ancora non percepisco nessun miglioramento. Le volevo domandare, se l’intervento è andato bene, quali sono i tempi di guarigione? Dopo quanto tempo si iniziano a percepire dei miglioramenti?
    La ringrazio.
    Piero

    • Massimonicolo

      Non ho molta esperienza con la terapia laser micropulsata che al momento è ancora in fase sperimentale. In ogni caso i primi risultati non si avranno prima di 4-8 settimane.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Giuseppe

    Gentile Dottore, lo scorso anno mi hanno diagnosticato la csc, il mio oculista mi ha prescritto diamox 3 volte al giorno per un mese, e ha funzionato, dopo avere interrotto la cura per un mese circa, il problema si è ripresentato.
    Questo è andato avanti per un 6 mesi, con la cura andava via appena interrotta la cura si ripresentava, fino a quando il mio oculista mi ha inviato al Policlinico di Catania per la terapia fotodinamica.
    Fatti tutti gli accertamenti, pronto per fare l’intervento, lo specialista dell’ospedale mi controlla con l’otc e il liquido si era riassorbito, dunque non ha proceduto con la fotodinamica, dicendomi che è una csc ciclica, e quindi, non va operata.
    A distanza di 10 mesi circa si è ripresentato lo stesso problema, il mio oculista mi ha di nuovo prescritto il diamox più le gocce nevanac.
    Cosa mi consiglia di fare Lei.
    Saluti

  • Alberto

    Mi è stata diagnosticata la corioretinopatia sierosa centrale all’occhio sx attraverso l’esame oct e la fluoroangiografia.

    Ho già  consultato due oculisti, il primo mi ha prescritto il diamox che in due giorni mi ha provocato una colica renale per cui ho dovuto smettere, il secondo, che attualmente mi sta seguendo, mi ha consigliato un integratore (angioplus) che ormai assumo da circa 6 mesi e di aspettare ancora un pò prima di programmare l’intervento a causa della vicinanza alla pupilla.
    Lei che ne pensa?
    Un’altra domanda riguarda il tipo di intervento da effettuare in questo caso, Lei quale consiglia?
    Grazie.

    • Massimonicolo

      Buongiorno,
      la csc non si cura con il diamox e tantomeno con gli integratori. Attendere 1 mese e’ saggio ma oltre non è consigliabile.
      Ad oggia la csc si cura con la fotocoagulazione laser o con la terapia fotodinamica. In casi particolari e poco frequenti possono essere prese in considerazione le terapie farmacologiche mediante iniezioni intravitreali o per via sistemica.
      La vicinanza alla “pupilla”, cioè al centro della retina, non rappresenta un problema se chi segue il caso è un retinologo esperto di maculopatie.
      saluti,
      Massimo Nicoló

  • Alberto

    Buongiorno, sono Alberto, ho scritto qualche giorno fa sulla corioretinopatia sierosa centrale che mi sta creando qualche problema, ringraziandoLa, per la sollecitudine con la quale mi ha risposto, ne approfitto per chiedere ancora una indicazione riguardo un retinologo esperto in maculopatia che sia in grado di risolvere il mio caso.
    Grazie,

  • Alberto

    Ah, dimenticavo di dire che sono in Sicilia.
    Grazie ancora. Cordialità

  • Alessandro

    Buonasera Dott.Massimo Nicolò nell’anno 2011 mi è stata diagnosticata la corioretinopatia sierosa centrale all’occhio sx attraverso l’esame oct e la fluoroangiografia.

    Ho già consultato due oculisti, il primo mi ha prescritto il Diamox e delle gocce di Nevanec,dicendomi che con il passare del tempo andava via (cura fatta fino a Dicembre 2012 senza avere nessun miglioramento,nel Gennaio 2013 mi sono recato in un secondo oculista,dopo avermi fatto ripetere la fluoroangiografia e oct, mi ha consigliato un integratore (Polase associato alla Diamox) dicendomi anche lui che sarebbe andato via da solo,cura fatta fino a Aprile 2013 senza avere nessun miglioramento. Da questa ultima data a oggi sono scoperto di terapia. (Entrambi i dottori ho chiesto se era possibile fare il laser ed entrambi mi hanno risposto che era impossibile essendo la sierosi vicino alla pupilla.
    Lei che ne pensa? (se lei permette Dott.Massimo Nicolò le posso inviare sia la fluoroangiografia che oct).
    Aspettando al più presto una sua risposta vi porgo distinti saluti Grazie

  • Alessandro

    Mi scusi Dott.Massimo Nicolò, ho dimenticato a dirle che dal 2011 al 2013 assieme alle medicine sopra indicate ho preso pure queste medicine ( Indocollirio,Angioplus,Licofor,Prevanec,Deltacortene,Trusopt) tutto questo senza avere nesun miglioramento Grazie.

  • SERGIO RANDAZZO

    SONO UN RAGAZZO DI 24 ANNI AFFETTO DA CORIORETINOPATIA SIEROSA IN AMBEDUE GLI OCCHI E VORREI SAPERE DA LEI SE VI è UN CENTRO X LA FOTODINAMICA VALIDO IN SICILIA.MI HANNO CONSIGLIATO CATANIA LEI CHE NE PENSA.SONO DISPOSTO ANCHE A SPOSTARMI DALLA SICILIA X UN OTTIMO LASER.IN ATTESA DI UNA SUA RISPOSTA LA RINGRAZIO .

    • Massimonicolo

      A catania si rivolga al dr. Michele Reibaldi

  • Dario

    Salve dottore,
    mi è stata diagnosticata una crsc ad occhio sinistro da circa 20 giorni. Esclusa la terapia fotocoagulante a causa della posizione centrale del punto di fuga del liquido sieroso. Sono in attesa di ulteriori visite di controllo per valutazione ma mi è già stata prospettata terapia fotodinamica. Sto eseguendo controlli sia al PS di oculistica del policlinico che dal mio oculista privato. Volevo sapere da lei come mai al policlinico mi è stato detto che non eseguono trattamento foto dinamico. Non è una procedura a livello nazionale? La molecola da iniettare di cui non ricordo il nome mi è stata prospettata come molto costosa. Le risulta? Ed è per questo che il SSN non la “passa”?

    • Massimonicolo

      Buongiorno,
      mi scusi ma al policlinico di quale città.
      In ogni caso la terapia laser (fotocoagulazione o terapia fotodinamica) è il trattamento di scelta. Alternative non ce ne sono. La terapia fotodinamica a Genova dove lavoro io viene rimborsata dal ssn in quanto abbiamo un protocollo di studio approvato a suo tempo dal comitato etico. Teoricamente il ssn non la rimborsa in quanto questa terapia non è ufficialmente registrata per questa patologia.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Davide

    Buonasera Dottore,

    ho 36 anni e un anno fa mi hanno diagnosticato una CSC all’occhio sinistro, oggi ho ripetuto l’OCT e non c’è stato nessun miglioramento anzi… probabilmente sono passati già un paio d’anni da quando il problema è sorto ma inizialmente pensavo fosse dovuto alla stanchezza per un periodo di lavoro massacrante.

    L’oculista mi ha prescritto un’ecografia bulbare + fluorangiografia.

    Le volevo chiedere se conosce un buon centro per fare questi esami in provincia di Varese, successivamente dopo un suo parere potrei anche venire in cura da lei a Genova considerando la sua grande esperienza in questa patologia.

    Grazie, cordiali saluti.
    Davide

    • Massimonicolo

      Buongiorno,
      si può rivolgere all’amico e collega dr. Ugo Introini che fa studio proprio a Varese ed è il referente per questo tipo di patologie al San Raffaele. In alternativa può venire a Genova da me chiamando il numero 010542057 per l’appuntamento.
      saluti,
      mn

  • Dario

    Salve dottore mi scuso per non aver risposto tempestivamente.
    Il policlinico della mia città è quello di Modena. Mi è stato appunto detto che la terapia fotodinamica non viene effettuata. Ora per comodità logistica mi sto informando presso l’ospedale di Sassuolo.
    Prendo atto e la ringrazio per l’indicazione relativa all’ospedale di Genova al quale mi rivolgerò in settimana per informazioni. Spero che essendo residente in altra regione non ci siano ostacoli all’erogazione del trattamento.
    Cordialità e grazie ancora.

  • Dario

    Salve dottore,
    le chiedo scusa ma ho dimenticato adi chiederle a quale ospedale si riferisce, dal momento che a Genova ce ne sono diversi.
    Rimango in attesa di sua indicazione. Cordialità

  • Daniele

    Salve Dottore,
    ho 40 anni e da due mesi mi è stata diagnosticata una CSC all’occhio destro (confermato anche dall’esame OCT).Il mio oculista non mi ha prescritto nessuna terapia se non quella di cercare di ridurre lo stress.
    Fra un mese dovrò eseguire un nuovo esame OCT.
    In queste ultime settimane ho notato un miglioramento nella visione: sono passato da una visione con un cerchietto di sfocatura grigia centrale a immagini leggermente ondulate.

    Le volevo chiedere se nella provincia di Ancona mi può consigliare un collega che può seguirmi.

    Grazie, cordiali saluti.
    Daniele

    • Buongiorno,
      ad Ancona si rivolga al prof. Alfonso Giovannini
      saluti
      Massimo Nicolò

  • Alberto

    Buongiorno Dr. Nicolò, mi chiamo Alberto, volevo chiederle se l’assunzione di farmaci per il “controllo della prostata” come il MITTOVAL 10 mg (alfuzosina cloridrato) ed il FORPROST 400 (integratore), ha delle controindicazioni nella patologia della corioretinopatia sierosa centrale.
    Grazie mille.
    Cordialità.

  • Daniele

    Dottore buonasera abito in provincia di Siena e ho 55 anni.
    Mi è stata diagnosticata circa 20 giorni con esame OCT fa CSC in occhio sinistro.
    Avverto un cerchio grigio/marrone in zona centrale che disturba ed attenua la luminosità della visione (già debole in questo occhio in quanto “pigro” e ipermetrope) che infastidisce soprattutto la sera. Mi è stato prescritta terapia di un mese con collirio yellox con raccomandazione di evitare fattori di stress. Su suggerimento del medico non sono andato al lavoro in questo periodo ma non noto alcun miglioramento apprezzabile. Tra l’altro, dopo un iniziale apparente lieve miglioramento, avevo iniziato terapia spray nasale con eltair a causa forte attacco di rinite allergica subito sospesa su consiglio delll’oculista dopo tre giorni. (Spero che ciò non abbia compromesso la guarigione).
    Vorrei da lei un consiglio se è opportuno attendere i 2/3 mesi come mi è stato consigliato in clinica a Siena o se ritiene opportuno iniziare subito un particolare percorso terapeutico. In tal caso le chiederei la cortesia di indicarmi un Collega a cui rivolgermi eventualmente per un nuovo consulto. Se ritiene posso anche venire a Genova.
    Con i migliori saluti.

  • Flavia Berto

    Buongiorno sono una donna di 51 anni. Da circa 8 anni mi è stata diagnosticata una retinopatia e solo negli ultimi 3 anni dall oct emerge una retinopatiasierosacentrale. Mi sono stati prescritti integratori ( lutein omega 3) ma mai nessun altra terapia.Dall \’ultimo oct fatto in qsti giorni emerge un lieve aggravamento. Vorrei sapere se è consigliata la PDT e a chi mi posso rivolgere per questo. Abito in provincia di Padova .Grazie

  • Flavia Berto

    Buongiorno sono una donna di 51 anni. Da circa 8 anni mi è stata diagnosticata una retinopatia e solo negli ultimi 3 anni dall oct emerge una retinopatiasierosacentrale. Mi sono stati prescritti integratori ( lutein omega 3) ma mai nessun altra terapia.Dall’ultimo oct fatto in qsti giorni emerge un lieve aggravamento. Vorrei sapere se è consigliata la PDT e a chi mi posso rivolgere per questo. Abito in provincia di Padova .Grazie

  • Paolo

    Salve dott. Nicolò, mi è stata diagnosticata una CSC a seguito di esame OCT. Abito a Cagliari e vorrei sapere se nella mia zona c’ è un centro specializzato dove sia possibile praticare terapia fotodinamica.
    La ringrazio e le porgo cordiali saluti.

  • Rosella

    Buongiorno Dottore,
    vorrei sapere se in Piemonte esistono centri altamente specializzati per la cura della corioretinopatia.
    Cordiali saluti

  • Giuseppe

    Salve Dott Nicolò saprebbe indicarmi gentilmente qualche oculista nella zona di Venezia per il trattamento della corioretinopatia?

    Grazie Cordiali saluti

  • Antonio

    salve dott nicolò cosa mi consiglia tra la foto dinamica e il laser micropulsato? mi hanno diagnosticato la corioretinopatia sierosa centrale. attendo da lei una risposta e tendo a precisare che ho 35 anni e vivo a catania. cordiali saluti

Post a Comment

Please type the characters of this captcha image in the input box

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

diciassette − quattro =