tel. 010-542057 fax. 010-5302577 massimonicolo@occhioallaretina.it

La fotocoagulazione laser è una valida terapia per la CSC

Questo caso e’ uno dei tanti esempi della utilita’ della fotocoagulazione argon laser nel trattamento della CSC. Se eseguita correttamente, usando basse energie, spesso la fotocoagulazione laser e’ in grado di chiudere in modo efficace e duraturo il punto della retina da cui fuoriesce il fluido, con un conseguente riassorbimento del fluido sottoretinico. In questo caso il trattamento laser ha portato ad un significativo miglioramento della vista del paziente senza nessun effetto indesiderato o complicanza.

Quadro clinico, oct e fluorangiografia prima del trattamento laser

Quadro clinico e OCT 1 mese dopo la fotocoagulazione laser

Quadro clinico e OCT a 6 mesi dalla fotocoagulazione laser

Comments ( 10 )

  • Paolo

    Salve,
    Se la CSC è proprio “sopra” la fovea (il mio caso), un trattamento laser di fotocoagulazione quanto è rischioso? Quanto “grande”/grave può essere il punto nero che può comparire dopo il trattamento?

    Paolo

    • In questo caso la fotocoagulazione laser non si fa perche’ il danno sarebbe di gran lunga invalidante. Il trattamento di scelta nel suo caso e’ la terapia fotodinamica che da risultati molto buoni ed e’ considerata oggi il trattamento standard.
      saluti,
      dr. Massimo Nicolo’

  • Stefano

    ho un amico con diabete da STRESS…il dottore gli ha detto che nell giro di poki mesi perderà la vista…

    può fermare questa cosa con la fotocoagulazione?

    grazie mille…

    • Gentile Signore,
      dovrebbe essere un po’ piu’ preciso riguardo il diabete da stress, questo blog e’ focalizzato su una patologia della retina che si chiama corioretinopatia sierosa centrale che puo’ essere anche dovuta allo stress ma in ogni caso non al diabete.
      Se vuole pero’ puo’ mamdarmi per posta elettronica le immagini degli esami oct e della fluorangiografia cosi’ potro’ essere piu’ preciso.
      saluti,
      Dr. Massimo Nicolo’
      massimonicolo@occhioallaretina.it

  • Massimo BendazzolimaxaliMassimo

    Gentile dott. Nicolo’, da due anni soffro di recidive di CSC . L’ultimo evento due mesi fa senza per ora riassorbimento. Le mie domande sono:
    – e’ possibile sperare ancora ad un riassorbimento e ad una risoluzione naturale e definitiva del problema?
    – in caso di foto dinamica quanto posso considerare definitiva la soluzione ( dopo un periodo potrebbe ricomparire

    Sono un pilota di ebrei e quindi la vista e’ elemento importante.

    1000 grazie per la sua disponibilita’

    Distinti saluti,
    Massimo BendazzolimaxaliMassimo

    • Buonasera,
      la csc purtroppo è una malattia che spesso cronicizza. Attendere che passi da sola ha poco senso. La terapia fotodinamica o la fotocoaugulazione laser sono i trattamenti standard sicuri ed efficaci per questa malattia. Purtroppo la guarigione definitiva è poco probabile ma il trattamento laser sara’ in grado di allungare il periodo libero da fluido.
      saluti,
      Massimo Nicolo’

  • Massimo Bendazzoli

    Gentile dott. Nicolo’,
    Soffro di CSC da due anni con recidive circa ogni tre/quattro mesi.
    L’ultimo evento e’ di due mesi e mezzo fa e ancora il liquido non si e’ riassorbito.
    Sono sotto cura e controllo dalla mia oculista che a breve mi ha prospettato una terapia foto dinamica.
    Le mie domande sono:
    – e’ possibile ancora sperare ad una risoluzione naturale del problema?
    – quanto la terapia for dinamica assicura nel tempo la soluzione, e quanta percentuale di successo ha?
    – cosa mi devo aspettare per il futuro e come posso fare per migliorare al massimo la situazione , quali sono le abitudini e stili di vita che possono aiutare , quali comportamenti da seguire?

    La vista e’ importante essendo un pilota di aerei.
    1000 Grazie per la dsiponibilita’
    Distinti saluti,
    Massimo

    • Gentile Signore,
      attendere ha poco senso, prima o poi il fluido si riassorbe ma la retina e i suoi fotorecettori potranno non tornare a funzionare bene o del tutto. Per cui se non si risolve nel giro di 1-2 mesi bisogna eseguire la terapia fotodinamica o la fotocoagulazione laser che sono trattamenti sicuri ed efficaci e sono in grado di indurre il riassorbimento del gluido nell’80-90% dei casi. La possibilità che si verifichino delle recidive è sempre possibile ma solitamente dopo trattamento sono rare.
      saluti,
      Massimo Nicolò

  • Dottore, in seguito a fotocoagulazione con regressione ormai quasi completa della CSC che significato va dato all’insorgenza improvvisa di un nuovo leggero scotoma e di un’alterazione della distorsione cui si era abituati?
    SI tratta di recidiva con sollevamento diverso dal precedente o può essere imputato all’appiattimento improvviso di parte della retina, per cui la regressione della CSC provoca una percezione visiva momentaneamente peggiore? Il problema mi è apparso dopo una seduta di pilates.

  • Dario

    Buonasera, è possibile prendere un volo dopo un intervento con Argon Laser per csc? Grazie

Post a Comment

Please type the characters of this captcha image in the input box

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

cinque × 2 =